Mediazione familiare nei casi di separazione

Se la coppia decide per la separazione perché la convivenza non è più possibile, oppure è uno solo a fare il primo passo e l’altro deve accettare la scelta, si rende necessario riorganizzare la famiglia secondo la trasformazione che sta subendo.

La mediazione familiare offre l’opportunità di giungere ad accordi ragionati che tengano conto delle emozioni, dei bisogni e dei valori di tutte le parti coinvolte per evitare una conflittualità distruttiva soprattutto per il bene dei figli.
L’obiettivo è riuscire a comunicare e a prendere in prima persona gli accordi migliori per sé e per la propria famiglia; per capire che, anche da separati, si rimarrà sempre una coppia di genitori che dovrà riorganizzare i rapporti con i propri figli nella vita quotidiana.

In mediazione familiare si può discutere di qualsiasi argomento interessi la famiglia: situazione economica, patrimoniale, cura dei figli.

Post separazione
Talvolta non è sufficiente ottenere la separazione per migliorare la qualità della propria vita.
Può succedere che il conflitto perduri oltre la separazione o addirittura peggiori e si rende necessario ristabilire un nuovo equilibrio per recuperare la serenità dell’individuo.

In mediazione familiare si può affrontare il conflitto per gestirlo e risolverlo; si eviterà sofferenza, dolore e si darà modo di riconoscere l’importanza reciproca che hanno i genitori nel costruire un futuro più sereno per sé e per i propri figli.

Mediatore familiare per coppie in crisi a rischio separazione
Mediatore familiare per coppie separate